GNOSTICISMO - LA RELIGIONE ERMETICA

Prenotazioni Chiuse gnosticismo-conferenza-lovari-big.jpg

Dall’Antico Egitto sono arrivati i fondamentali insegnamenti esoterici e occulti che hanno così fortemente influenzato le filosofie di tutte le razze, le nazioni e i popoli, per diverse migliaia di anni. Ma tra i grandi maestri dell’antico Egitto, una volta arrivò un Sapiente salutato come “Il Maestro dei Maestri”. Quest’uomo, se “uomo” in effetti è stato, venne a vivere in Egitto nei primi giorni. Era conosciuto come Ermete Trismegisto. E questa politica di attenzione alla diffusione della verità ha sempre caratterizzato gli Ermetici, fino ai giorni nostri. Gli Insegnamenti Ermetici si trovano in tutti i paesi, fra tutte le religioni, ma mai identificati con un determinato paese, né con una particolare setta religiosa. Questo a causa dell’ammonimento degli antichi maestri contro il permettere alla Dottrina Segreta di cristallizzarsi in un credo. La saggezza per questa cautela è evidente a tutti gli studenti di storia. L’antico dell’occultismo dell’India e della Persia è degenerato, ed è stato in gran parte perduto, a causa del fatto che gli insegnanti sono diventati sacerdoti, e la teologia si è mescolata con la filosofia, il risultato è che l’occultismo dell’India e della Persia si è progressivamente perso in mezzo alla massa di religiosa superstizione, culti, credenze e “dei”. Così è stato per l’antica Grecia e Roma. Pure gli Ermetici Insegnamenti degli Gnostici e Primi Cristiani, sono andati perduti all’epoca di Costantino, il cui pugno di ferro ha soffocato la filosofia con il mantello della teologia, la Chiesa Cristiana ha perso quella che era la sua stessa essenza e spirito, facendola brancolare per diversi secoli prima che ritrovasse la via del ritorno all’antica fede, le indicazioni sono evidenti a tutti gli attenti osservatori del Ventesimo Secolo che, la Chiesa sta lottando per tornare ai suoi antichi mistici insegnamenti.

Lo gnosticismo cristiano fu un importante movimento del cristianesimo antico, sviluppatosi soprattutto ad Alessandria d'Egitto nel II-III secolo; fu una dottrina originale, diversa dalle elaborazioni teologiche prevalenti nelle altre principali sedi del cristianesimo antico: Roma, Antiochia e Costantinopoli.
Tale forma di pensiero filosofico-religioso si formò ad Alessandria d'Egitto, città cosmopolita dell'Impero romano, dove esistevano scuole teologiche pagane (neoplatonismo), cristiane ed ebraiche. Dall'assorbimento dello gnosticismo all'interno della teologica cristiana nacque la nuova dottrina. Infatti, secondo la «gnosi cristiana», la salvezza dipende da una forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi), frutto del vissuto personale nella ricerca della Verità.

In generale, gli gnostici tendevano ad identificare il Dio dell'Antico Testamento con la potenza inferiore del malvagio Demiurgo (Satana), creatore di tutto il mondo materiale, mentre il Dio neotestamentario con l'Eone perfetto ed eterno, il generatore degli eoni Cristo e Sophia (lo Spirito Santo), secondo alcune correnti gnostiche incarnati sulla Terra rispettivamente come Gesù e Maria Maddalena. Dalla concezione docetica insita in gran parte delle religioni gnostiche, deriverebbe poi il rifiuto della resurrezione del corpo di Gesù, poiché dopo la sua morte, egli sarebbe tornato sulla Terra solo nella sua forma divina, liberato dal corpo materiale.

Quota di partecipazione 10 euro. Prenotazione obbligatoria sul sito.

Leonardo Lovari è nato a Subbiano (Arezzo) nel 1959. Ricercatore ed Editore, appassionato di medicina alternativa e operatore Olistico. Come scrittore ha pubblicato due opere “Viva Maria”, “Tornerà la mia estate”, “Le Cose Perdute”, “Il Periodo Amarniano”, “Kemet” e “Manetone – La Storia dell’Egitto”. Ha curato l’edizione italiana di diversi saggi di Storia e Filosofia. E’ direttore della rivista on line “Anubi Magazine”.