A TU PER TU CON LA DIPENDENZA

Prenotazioni Chiuse dipendenza--conferenza-macci-big.jpg

Conferenza teorico – esperienziale

e presentazione del libro
“Il Suono Armonico come Strumento di Guarigione nella Personalità Dipendente”

Ansia, angoscia, senso di solitudine: chi non ha mai provato questi stati d’animo?
E quanti hanno sentito il bisogno di comprendere quale fosse la causa del proprio disagio?
Quanti spengono costantemente queste sensazioni ricorrendo a qualcosa di esterno (relazioni, sostanze, cibo, lavoro, compagnie, ecc.) pur di fuggire da questo contatto?

Alessia Macci, Naturopata e Infermiera Professionale, racconta la sua esperienza personale, che l’ha vista ricorrere all’utilizzo di sostanze e comportamenti autodistruttivi, per evitare di confrontarsi con il disagio emotivo che giace latente sotto qualsiasi forma di ansia e di come, il suono armonico, sia stato il canale attraverso il quale ha iniziato a confrontarsi con le parti di se stessa, dalle quali è sempre fuggita attraverso le dipendenze.
Oggi, grazie alle tecniche offerte dalla Naturopatia e alla sua esperienza personale, aiuta chi si trova a vivere le stesse problematiche.

Argomenti della conferenza

* Dipendenza affettiva: il ruolo della famiglia di origine
* Dipendenza alimentare: il cibo come gratificazione affettiva
* Dipendenza da sostanze stupefacenti (cannabis, alcol, cocaina ed eroina)
* Presentazione del libro “Il suono armonico come strumento di guarigione nella personalità dipendente” di Alessia Macci
* La Naturopatia nel trattamento delle dipendenze: Alimentazione, Fiori di Bach e Aromaterapia
* Tecnica esperienziale di contatto emotivo

Attraversare gli stati di angoscia ed entrare in contatto con le emozioni sottostanti, rappresenta una grande opportunità di guarigione da qualsiasi forma di attaccamento.
L’alessitimìa, dal greco “mancanza di parole per le emozioni” è alla base di qualsiasi forma di dipendenza, per cui ci si trova investiti da un carico emotivo così forte, da non riuscire a controllare la componente ansiosa, che ostacola la libera espressione delle emozioni e la possibilità di viverle a pieno. Attraverso l’utilizzo di sostanze, relazioni disfunzionali ed atteggiamenti compulsivi, si cerca di mettere a tacere lo stato di angoscia che ognuno di noi attraversa con modalità, frequenza ed intensità diverse durante l’arco della vita. I blocchi emotivi non solo ci costringono a vivere una vita insoddisfacente e frustrata ma sono anche alla base dei disturbi psicosomatici. Possiamo fare molto prima che il corpo inizi a manifestare ciò a cui non diamo ascolto. La dipendenza, di qualsiasi natura, ci evita di sentire fino in fondo ciò che dovremmo invece ascoltare con molta attenzione. Molto spesso la dipendenza non viene riconosciuta all’interno di se stessi e questo porta inevitabilmente alla comparsa di sintomi psico – fisici, proprio per permetterci di accorgercene e cambiare direzione.
L’istinto è quella parte di noi ancora sana che va riscoperta ed ascoltata per evitare di sviluppare malattie sul piano psico-fisico. L’ambiente in cui siamo cresciuti ha influenzato sin dai primissimi anni di vita ed ancor prima nel periodo gestazionale le modalità con cui ci relazioniamo prima di tutto con noi stessi e poi con gli altri. Ognuno di noi ha un canale preferenziale attraverso il quale può entrare in maggior contatto con se stesso e la propria interiorità.
“Il trattamento armonico che prevede l’utilizzo di campane tibetane armoniche, accordate secondo la proporzione aurea (Metodo Albert Rabenstein) è stato il veicolo attraverso il quale ho sperimentato un maggior contatto emotivo e la guarigione dalla dipendenza.”

Il libro è un racconto autobiografico che descrive cosa si prova a toccare emozioni molto spiacevoli, con le quali nella vita, ci troviamo prima o poi a confrontarci tutti. Il rapporto con i genitori, ed in particolare con la figura materna, pre orienta tutte le nostre scelte future e rivivere emotivamente il distacco dalla dipendenza affettiva che ha origine nel nucleo familiare, è un processo graduale che si affronta con anni di duro lavoro su se stessi e su vari livelli.

“Sono ancora in viaggio, anzi il mio viaggio di ritorno a casa è appena iniziato.”
“La dipendenza rappresentava il rifugio dal mio sentire ed il suono mi sta mostrando una nuova strada, dove ogni giorno acquisto più coraggio nella paura, più gioia nel dare, imparando a non far dipendere il mio equilibrio emotivo dal risultato o da ciò che ricevo.”
“Questo libro vuole essere l’inizio di questo mio viaggio di condivisione.”

Quota di partecipazione 15 euro. Prenotazione obbligatoria sul sito.

Alessia Macci - Infermiera Professionale e Naturopata esperta in medicina tradizionale cinese, medicina tradizionale mediterranea, biotipologia, floriterapia di Bach, oligoterapia, aromaterapia, fitoterapia e gemmoterapia. Infermiera professionale e Naturopata ha collaborato per anni con il servizio CAD dell'Asl RM 1 nell' ambito dell'assistenza infermieristica domiciliare. Consegue la laurea in Infermieristica presso “La Sapienza” di Roma e a distanza di 4 anni inizia il percorso di formazione triennale in “Naturopatia olistica” presso l’università popolare “Aicto” di Anguillara Sabazia (Rm), conseguendo il diploma di Naturopata con il massimo dei voti. Grazie all'esperienza pluriennale di infermiera si accorge presto che lo stesso approccio terapeutico ed assistenziale che viene riservato alla stessa tipologia di disturbo e che viene contemplato dalla medicina ufficiale, esclude aspetti rilevanti delle caratteristiche individuali della persona. Comprende, in questo modo, l'importanza di inquadrare l'individuo non solo in relazione al sintomo che manifesta ma considerando le sue caratteristiche costituzionali, il temperamento e le relative predisposizioni patologiche. L'analisi di questi parametri permette di attuare un approccio terapeutico e preventivo più completo, dove accanto ai protocolli terapeutici previsti dalla medicina ufficiale, è possibile associare gli strumenti offerti dalla medicina naturale. Alimentazione, stile di vita ed equilibrio psico fisico ed emotivo sono aspetti fondamentali che non possono essere tralasciati se si parla di salute a 360°. Fonda così l'associazione culturale “L’Equilibrio dei cinque elementi”, con l'obiettivo di fornire agli iscritti un'informazione in ambito di salute, malattia e prevenzione che rispecchi il concetto di unicità dell'individuo e del suo vissuto personale. Docente di argomenti riguardante il benessere olistico della persona tiene corsi e seminari a Roma e sul territorio nazionale.