Il Libro Bruciato

Filosofia della tradizione ebraica
24.80In stock24.80

L'autore conduce attraverso una rilettura della tradizione talmudica che parte da una domanda cruciale: se un incendio divampa nel giorno del riposo sabbatico, giorno sacro nel quale è vietato accendere o spegnere un fuoco, che cosa fare con i libri..

Are you buying outside of Italy? contact us on info@harmonia-mundi.it
Per acquisti fuori dall'italia contattaci su info@harmonia-mundi.it

Sono disponibili 1 pezzi

  • loader
SKU: 9788875458737 Autore: Marc-Alain Ouaknin Produttore: Ecig

In un giorno d'inverno del 1808 rabbi Nachman, maestro del pietismo ebraico, decise di bruciare uno dei suoi libri. Di esso non ci restano che il titolo e una tradizione che ci spiega la necessità di bruciare i libri sacri. Da questo paradosso si dipana l'indagine di Marc-Alain Quaknin intorno ai testi che fondano il pensiero ebraico. L'autore conduce attraverso una rilettura della tradizione talmudica che parte da una domanda cruciale: se un incendio divampa nel giorno del riposo sabbatico, giorno sacro nel quale è vietato accendere o spegnere un fuoco, che cosa fare con i libri, lasciarli bruciare o salvarli? E quali libri meritano di essere salvati? E come sempre accade nella tradizione ebraica, una domanda non chiama solo la riposta ma anche molte altre domande.