I Misteri della Donna

Un'interpretazione psicologica del principio femminile come è raffigurato nel mito, nella storia e nei sogni
17.00In stock17.00

Innumerevoli sono i libri sulle donne, ma in generale sono opera di uomini inclini ai sentimentalismi o che della donna hanno visto esclusivamente l'aspetto di seduttrice e ammaliatrice. Esther Harding segue un'altra via; essa prende come sua fonte concreta lo sviluppo della vita interiore della donna come è raffigurato nel mito e nei riti che riguardano in particolare la donna e il suo ruolo distintivo nella vita e nella cultura umana,

Are you buying outside of Italy? contact us on info@harmonia-mundi.it
Per acquisti fuori dall'italia contattaci su info@harmonia-mundi.it

Sono disponibili 2 pezzi

  • loader

Innumerevoli sono i libri sulle donne, ma in generale sono opera di uomini inclini ai sentimentalismi o che della donna hanno visto esclusivamente l'aspetto di seduttrice e ammaliatrice. Quando però le donne hanno tentato a loro volta di vincere la difficoltà di spiegare se stesse, spesso si è trattato di una perorazione nella controversa questione del femminismo. Esther harding segue un'altra via; Essa prende come sua fonte concreta lo sviluppo della vita interiore della donna come è raffigurato nel mito e nei riti che riguardano in particolare la donna e il suo ruolo distintivo nella vita e nella cultura umana, spiegando questi elementi con la sua profondità di psicologa. Il materiale storico-mitologico è trattato al modo in cui sono analizzati i sogni del singolo individuo. Come risultato, le sue conclusioni hanno una freschezza e una concretezza estremamente persuasive. L'autrice scopre che il cuore della psicologia femminile è quello che c. G. Jung ha chiamato 'il principio dell'eros', e che lo sviluppo psicologico della donna ha luogo in una serie di transizioni o iniziazioni che portano alla fine a un rivolgimento in se stessa in cerca della sua individualità unica e di una trasformazione in una capacità di profonda comunicazione umana e vero amore oggettuale.