Gilles De Rais

17.00In stock17.00

"Nella mia giovinezza - dichiarò fieramente i empunemente Gilles al processo che lo avrebbe condannato al rogo - per mio piacere e secondo la mia volontà ho commesso tutto il male che ho potuto"

Are you buying outside of Italy? contact us on info@harmonia-mundi.it
Per acquisti fuori dall'italia contattaci su info@harmonia-mundi.it

Sono disponibili 2 pezzi

  • loader
SKU: 8875455716 Autore: Michel Hérubel Produttore: Ecig

"Nella mia giovinezza - dichiarò fieramente i impunemente Gilles al processo che lo avrebbe condannato al rogo - per mio piacere e secondo la mia volontà ho commesso tutto il male che ho potuto".

Gilles de Rais, Maresciallo di Francia, compagno d'armi di Giovanna d'Arco al celebre assedio di Orléans, valoroso guerriero, finì, nella fantsia popolare, per essere identificato in Barbablù, uno degli emblemi favolistici dell'orrore.
Il mistero sussiste ancora: santo improbabile o dèmone pentito, aveva veramente lanciato una sfida al cospetto di Dio o, più semplicemente, era un maniaco capace di provar piacere nell'omicidio? Praticava veramente la stregoneria o era soltanto un borioso e arrogante feudatario?

Michel Hérubel ci conduce lungo tutto il percorso della tormentata esistenza del barone dall'infanzia - seguendo l'orrore di una vita avvolta da sinistre e fosche tinte - fino al pentimento finale e alla liberatoria redenzione sul rogo.
Attorno al personaggio di Gilles si muove una corte di equivoci individui, uomini di malaffare, improbabili maghi, stregoni improvvisati, sudditi ambigui, religiosi scacciati dalla Chiesa. Il sinistro "macchinario" costuito sulla malvagità il falso e l'omicidio, procede ossessivamente sul grandioso sfondo della Francia devastata dalla Guerra dei Centa'anni.
Il "pauroso" e "doloroso" affresco si completa con gli atti del processo contro Gilles de Rais, ripullulanti testimonianze dirette di miserabili, poveri innocenti, corrotti, straccioni e nobili bugiardi: vittime ignare della tragedia della guerra e dell'ambiguo e sanguinario delirio di Barbablù.