Aliens in Art

Presenze aliene nell'arte dal paleolitico al XIX secolo
19.00In stock19.00

Questo libro si propone di raccontare per immagini la storia di opere d’arte testimonianti, secondo alcune interpretazioni, la presenza di esseri alieni sulla Terra dalla Preistoria al XIX secolo.

Are you buying outside of Italy? contact us on info@harmonia-mundi.it
Per acquisti fuori dall'italia contattaci su info@harmonia-mundi.it

Sono disponibili 1 pezzi

  • loader
SKU: 9788868641917 Autore: Walter Ceccarelli , Stefano Liberati Produttore: Luoghi Interiori
Categorie: Libri Ufologia

 

Da qualche decennio assistiamo al dilagare di immagini di sculture, dipinti, graffiti, manufatti, in cui alcuni interpreti vedono raffigurati esseri o oggetti provenienti da altri mondi. All’opposto, man mano che cresce questo fenomeno, cresce anche il numero di coloro che ricercano ragionevoli spiegazioni per il disvelamento dei presunti misteri che avvolgono i manufatti artistici a cui la scienza ortodossa non riesce a dare una interpretazione esauriente e definitiva.
Questo libro si propone di raccontare per immagini la storia di opere d’arte testimonianti, secondo alcune interpretazioni, la presenza di esseri alieni sulla Terra dalla Preistoria al XIX secolo.
Gli autori hanno preso in esame molte opere in cui sembra siano raffigurati extraterrestri od oggetti non identificati, ovvero sculture, dipinti, grafiche, nonché petroglifi, geoglifi, graffiti e pitture parietali che rappresentano nell’insieme, o in alcuni particolari, soggetti interpretati come testimonianze della presenza, nel passato, di extraterrestri sulla Terra.
Nel commentare le opere, oltre a fornire un’identificazione storica e geografica dei vari reperti esaminati, senza esprimere giudizi personali, gli autori riportano le tesi avanzate a favore e contro l’identificazione dei soggetti raffigurati con esseri alieni o UFO e la loro appartenenza al mondo terreno, al mondo divino o al mondo extraterrestre.
Il volume, riccamente illustrato, non vuole essere solo una carrellata di immagini, ma dà ampio spazio ad un’analisi artistica finalizzata a generare non solo curiosità, ma anche un interesse storico e culturale su un argomento “scottante” e per molti versi contraddittorio, lasciando al lettore la facoltà di discernimento fra l’interpretazione più verosimile.