MEDITAZIONE E CREATIVITA’ - Introduzione alla Pittura Intuitiva

meditazione-creativita-videoconferenza-chianese-big.jpg

LA MEDITAZIONE

La meditazione porta la mente ad una condizione di calma e di connessione con la propria parte più elevata:
luce e creatività allo stato puro.

IL COLORE
La luce nasce dal buio, il buio nasce dalla luce.
Da questi fenomeni si verifica la generazione di tutte le gradazioni di colore

Rudol Steiner

Secondo i Veda, gli antichissimi testi sacri indiani, tutto il mondo manifesto deriva da un’unica fonte di luce.
Un raggio di luce bianca quando attraversa un prisma si scompone nei sette colori dell’iride.
Anche l’uomo è luce, e questa luce passando attraverso il corpo fisico, che in questo caso funge da prisma, si scompone nei setti colori dell’arcobaleno.
Questi colori fanno parte di noi e vengono identificati dagli antichi testi indiani con i 7 chakra, ovvero i 7 centri energetici che permettono all’energia vitale di circolare in tutto il nostro organismo.

L’essenza dell’essere umano, il suo essere più spirituale, è in rapporto con i colori.
Ecco perché siamo così sensibili ad essi. Il colore caratterizza tutti gli aspetti della nostra vita: dalla politica alla moda, dal cibo alla religione. Ne veniamo influenzati, ma spesso non ne siamo consapevoli.

La terapia del colore è antichissima: risale alle origini del tempo, quando le società vivevano basandosi sulla consapevolezza che il benessere deriva dall’armonia fra il corpo, la mente e lo spirito, ben sapendo che dal benessere dell’uno dipendono il benessere degli altri due.

A seconda se un dato colore è in eccesso o in difetto nel nostro organismo, si manifestano alcuni disturbi psicofisici perché la salute si trova nell’equilibrio e nell’allineamento.

Già ai tempi dell’antico Egitto si curava con i colori ed era famoso il tempio della salute di Heliopolis, costruito interamente in vetri colorati.
I Cinesi, i Babilonesi, i Greci, i Persi, gli Indiani e i Tibetani usavano cibi e acque colorate pe la guarigione.

In questa video conferenza gratuita Claudia Chianese presenterà anche il suo  Workshop articolato in 7 incontri, di un paio di d’ore, ogni incontro è dedicato ad un colore e di conseguenza ad una parte di sé. Sarà possibile esplorare le proprietà e la e qualità dei sette colori principali in relazione ai sette chakra – i sette centri energetici che permettono equilibrio, armonia e salute al nostro organismo – ogni colore è energia e questo concetto sarà approfondito con una meditazione guidata, facendone esperienza da un punto di vista visivo, acustico, olfattivo.

Ci sarà quindi uno spazio dedicato alla propria espressione creativa libera, senza condizionamenti dettati da preconcetti o da finalità costrittive. Attraverso il colore riusciremo ad esprimere quello che emerge dalla nostra parte più profonda.

Il fine è quello di attivare le risorse interiori, acquisire consapevolezza di tutte le parti di sé, fare esperienza del colore sotto tutti i punti di vista, con tutti i sensi. Riappropriarsi di sé nel proprio insieme, nella propria completezza per far fronte al disagio e alla malattia con tutte le proprie risorse. Focalizzare l’attenzione sul proprio potenziale positivo per poter esprimere la migliore versione di se stessi.


A conclusione della videoconferenza Claudia vi inviterà ad una breve ma intensa meditazione:
"La meditazione del cuore"

Claudia Chianese - nasce ad Acireale (CT) il 18 settembre 1969. Nei primi anni novanta inizia la carriera di art director all’interno di agenzie pubblicitarie internazionali. In una di esse diventa direttore creativo del reparto di graphic design. Vince numerosi premi nazionali ed internazionali tra cui un leone di bronzo a Cannes. Artista da sempre, qualche anno fa lascia la pubblicità per dedicarsi a tempo pieno alla ricerca creativa che esprime in diverse forme: fotografia, scultura, gioiello. Tra le linee di gioielli c’è “frammenti di luna”, in cui ogni creazione è un pezzo unico, concepito come una scultura che può essere anche indossata: legni scolpiti dal vento e dal mare, montati in bronzo a cera persa, su cui sono incastonati quarzi cabochon e perle. Attraverso la meditazione, praticata per lunghi anni, fa confluire nelle sue opere, insieme alla creatività, anche il mondo della spiritualità. Vive e lavora a Roma.