LA VIA DELL'1 - INTEGRAZIONE DEGLI OPPOSTI

viauno-conferenza-origgi-big.jpg

Quando si cerca di uscire da uno stato che si vorrebbe cambiare il rischio più grande è quello di affrontare il problema da un unico piano: il piano della razionalità e delle emozioni.
Quello è il piano delle coscienze inferiori del mammifero umano e quando si affrontano le questioni da quel livello il fallimento è sempre dietro l’angolo a causa della pigrizia, delle resistenze e dei boicottaggi della menta subconscia.

In realtà per cambiare uno stato disfunzionale occorre passare a un meta livello che, nel caso dell’essere umano significa passare dalle coscienze emozionale e mentale alla coscienza dell’Io osservatore, quella che gli studiosi ci dicono “dormire” per circa il 94-99% del tempo.
Accedere a quella coscienza equivale, in piccolo, ad arrivare all’Uno oltre la dualità. Come in alto, così in basso.

Quindi anche per la risoluzione di qualsiasi nostro problema o per realizzare qualsiasi sogno occorre arrivare all’Uno, Colui che può cambiare le cose, partendo dal riconoscere la dualità che siamo. Riconoscere, vivere ed utilizzare la dualità significa ancora conoscere e saper integrare maschile e femminile, l’emisfero sinistro e il destro del cervello, lo spigolo e l’onda, l’elettricità e il magnetismo.

Trasposto nel nostro quotidiano l’integrazione degli opposti significa saper conoscere e utilizzare al meglio i due approcci:
l’approccio femminile: la PRESENZA PASSIVA nell’osservazione (silenzio, accettazione, accoglienza)
con l’approccio maschile: la PRESENZA ATTIVA nell’azione (guarigione e rieducazione delle coscienze inferiori, o menti razionale, subconscia e inconscia)

La PRESENZA che sa essere e osservare non si impara in aula con un corso, implica il risveglio della coscienza dell’Io osservatore e può essere raggiunta con il supporto di un cammino insieme
La PRESENZA nell’azione è la via del Maestro interiore che conosce, guarisce, rieduca e integra le coscienze inferiori per vivere una vita più appagante, creativa e felice, e poi per aprire la porta alla realtà spirituale.

Ingreso gratuito - Prenotazione obbligatoria sul sito di Harmonia Mundi

Antonio Origgi - Autore di L’Inconscio per Amico, Cronaca di un Risveglio Spirituale, Le 3 Menti Inconsce. Ha creato IWAY, un metodo che guida le persone, passo dopo passo, a conoscere e integrare le tre menti inconsce, fino ad arrivare a trasformare la propria vita e ottenere quel benessere fisico, emotivo e mentale che tutti desideriamo. Dopo un diploma si laurea in Statistica, ha acquisito un Doctorate in ‘Human Behaviour’  presso un campus della Jolla University. Ha studiato con alcuni tra i più grandi psicoterapeuti e psicobiologi contemporanei, tra cui, Paul Watzlawick ed Henri Laborit. Ha studiato a fondo la Logoterapia, la PNL e la Psicoterapia Provocativa con Frank Farrelly. Oltre ai numerosi viaggi in India, dove ha approfondito l’approccio orientale alla filosofia e alla religione, ha avuto modo di conoscere e di sperimentare lo sciamanesimo amazzonico con John Perkins, una via che gli ha permesso di aprirsi a nuove realtà e stati di coscienza.
Ha frequentato per oltre 20 anni Bernardino del Boca, teosofo, antropologo e scrittore, che è stato maestro e amico nel suo percorso formativo. Tiene seminari e corsi del metodo IWAY in diverse nazioni.

loader