LA SCRITTURA TRASDUZIONALE

Prenotazioni Chiuse scrittura--trasduzionale-grasso-big.jpg

La Scrittura Trasduzionale è l'arte di dare voce al silenzio;
è un sistema di trascrizione che ci permette di trasportare sulla carta contenuti della coscienza profonda altrimenti insondabili;
è un percorso di autoconoscenza ed espressione della nostra unicità;
è un muoversi alla scoperta di nuovi spazi di percezione, di conoscenza e di espressione; è un viaggio dentro e attraverso di noi, verso l'infinito…

L'aggettivo "trasduzionale" deriva dal concetto di trasduzione preso in prestito dalla Fisica; indica il processo di conversione di una particolare forma di energia tramite un sistema di trasformazione. La componente trasduttrice nella Scrittura Trasduzionale, è il Silenzio. Questo Silenzio non è una prerogativa di pochi eletti, ma può essere raggiunto da tutti attraverso l’esercizio. Il Silenzio di cui si parla è presenza pura, profonda attenzione e quieto ascolto. E’ come un foglio bianco, è spazio libero, lì apposta per ricevere.

Le parole che appaiono, sono parole speciali perché vengono estratte da un universo incontaminato e giungono a noi circondate dalla pace che le ha prodotte; sono speciali perché provengono da quella parte di noi che è pura, autentica e saggia. E’ quella parte di noi che tutto sa perché è come un “pozzo”, collegato ad un “pozzo più grande” che tutti ci contiene, dove il sapere viaggia pervadendoci.

Laura Grasso vi racconterà come è arrivata a mettere a punto questo sistema di scrittura, quali sono le sue fantastiche implicazioni e perché tutti possono sperimentarlo!

Alcuni temi della conferenza
- Percorso esperienziale della relatrice
- Peculiarità di tale procedimento e le sue possibili applicazioni ed implicazioni;
- Letture esemplificative
- Laboratorio di Scrittura Trasduzionale

Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria sul sito di Harmonia Mundi

Laura Grasso -  laureata in Scienze dell'educazione, ha affiancato per molti anni all'attività di cantante e violinista del Trencito de los Andes (1983/2006) e poi del Il Laboratorio delle Uova Quadre (2006/2019), quella di istruttrice di Tai-Chi, di Pranic Healer, di Erborista e Naturopata. Nel 1997 inizia un complesso percorso di sperimentazione ispirato alla "scrittura automatica" che sfocia nell'ideazione di un nuovo metodo di notazione a cui darà il nome di Scrittura Trasduzionale. Dal 2015 è impegnata nella divulgazione di tale metodo attraverso conferenze e seminari e, in particolare, nella realizzazione di "Scritture dal Silenzio", progetto incentrato sull'insegnamento della Scrittura Trasduzionale negli istituti penitenziari italiani.
È autrice della raccolta poetica "Sibylla" (Albatros Editore, 2010).