ETERNITA': L' INIZIO DELLA RESURREZIONE

resuscitare-igor-sibaldi-big.jpg

Igor Sibaldi - Resuscitare

Credere nella resurrezione è complicato, ben pochi la vogliono. Si preferisce pensare che sia toccata solo a qualche essere divino, salito poi rapidamente in cielo. O che tutti saranno resuscitati, semmai, alla fine del mondo. Non prima. Fino ad allora, si vuole che nel ragionare sul passato valgano due regole definitive:

- Il passato rimane indietro, mentre noi possiamo soltanto andare avanti
- Ciò che è nel passato non si cambia

Ma il fatto stesso che queste due regole cis siano, così perentorie, fa pensare che nascondano qualcosa d’importante... Qualcosa che si desidera tanto: RESUSCITARE!

Oggi la resurrezione è, per alcuni, un dogma e, per altri, un mito antico. Antica lo è di sicuro: i primi a immaginarla furono gli egizi, quattromilacinquecento anni fa. Ma non la immaginarono soltanto: scoprirono che esistono universi paralleli in cui ciò che è passato vive ancora, e spiegarono come giungere fin là, invertendo il corso del tempo. Gli evangelisti approfondirono questa scoperta ed elaborarono una tecnica di resurrezione che la nostra religione, oggi, ha dimenticato.
Tutto sta nel non rassegnarsi all’idea che il tempo sia irreversibile: allora, nemmeno la morte appare come un fatto definitivo ma come una sfida, un ostacolo da superare. Ci si lascia guidare, all’inizio, dal coraggio di ricordare chi e ciò che si è perduto: così si apre la via.
Poi, mentre torna indietro nel tempo, la mente cambia, si amplia, si libera da limiti che non sapeva di avere, fino al momento in cui due dimensioni – il presente e il passato – entrano e rimangono in contatto, in quello che i fisici contemporanei chiamano un varco spazio-temporale e che duemila anni fa si chiamava “eternità”. Lì incomincia la resurrezione.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SUL SITO

Quota di partecipazione:

180 euro con prenotazione sul sito + caparra di 80 euro entro il 15 Febbraio e saldo (100 euro) all'ngresso il giorno del seminario. (vi preghiamo di non includere nel bonifico i 6 euro dell'eventuale tessera)

Dopo il 15 Febbraio: quota di partecipazione 220 euro. Sempre obbligatoria la prenotazione sul sito.

Per coloro che desiderano partecipare solo il venerdì sera quota di partecipazione 25 euro. Prenotazione obbligatoria sul sito.

Igor Sibaldi - Resuscitare - Acquista il Libro

 

loader