ENTRIAMO NELLA MAGIA DELLE PIANTE

magia-piante2-shaal-big.jpg

EVENTO SOSPESO PER LOCKDOWN

Workshop spirituale per trovare armonia e forza attraverso le piante

 

Entrare nel mondo delle piante, è una magia possibile. E può modificare in meglio la nostra esistenza quotidiana, il nostro rapporto con gli altri, la nostra comprensione dell’invisibile.

Dalla piramide degli esseri viventi d’Aristotele all’albero filogenetico, con mille curiosità legate alle virtù biochimiche ed elettromagnetiche delle piante, attraverso esempi vegetali provenienti da tutto il mondo, l’approfondimento di filosofie e Cosmogonie delle grandi civiltà del passato, faremo un percorso d’intensa consapevolezza sull’intelligenza, l’energia guaritrice, la capacità comunicativa e la saggezza spirituale delle piante. Capiremo insomma la loro scintilla divina, così simile alla nostra.

Cosa faremo:

Prima parte della giornata (3h circa)

Dopo un breve escursus sulle più incredibili caratteristiche e capacità “umane” delle nostre coinquiline sulla Terra, analizzeremo e svilupperemo i 12 INSEGNAMENTI che hanno forgiato e regolano tutt’ora la loro vita sul Pianeta. Per ogni punto, i partecipanti saranno chiamati a lavorare su di sé, rispondendo intimamente ad una o più domande al fine di analizzare quelle parti di noi che devono essere incentivate, promosse, scoperte...parti che corrispondono anche alla personalità e alla forza veicolata da particolari tipi d’albero.

Attraverso lo sviluppo delle 12 regole, scopriremo anche tutta una serie di consigli di purificazione, protezione, armonizzazione fisica, mentale, spirituale che possiamo integrare nella nostra vita.

Seconda parte della giornata (dopo pranzo, 2h30 circa)

Dopo l’approfondimento della mattinata, ogni partecipante sarà invitato ad indicare il proprio albero sacro, fra DODICI ALBERI. Ma, in un secondo momento, verrà lui stesso scelto da un albero. Nel confronto e nell’analisi dei risultati, lavoreremo sul messaggio e le energie del nostro specifico albero, energie, già parte di noi, ma anche, forse, da mettere in gioco o attivare in piena consapevolezza nella nostra vita. Chi verrà con un/a amico/a potrà integrare l’esercizio con l’approfondimento dell’albero scelto per lui dall’altra persona, un modo ancora più completo di conoscerci e sviluppare le nostre personali ed uniche qualità.

Meditazione finale, consultazione... (1h circa)

Concluderemo il nostro incontro, con una meditazione, visualizzando il nostro albero sacro e affidandogli un messaggio personale.

Consultazione personale I partecipanti che lo desiderano possono portarsi una piantina, in buona o cattiva salute, per un’analisi energetica personalizzata, l’esame del suo stato, la scelta di un nome...etc. Durante tutta la giornata, sarà possibile una breve canalizzazione personale di Francesca con la vostra pianta.

Cosa portare:
Un quadernetto bianco, una penna/La vostra piantina.

Quota di partecipazione 50 Euro.

Nell’occasione, in prima assoluta, per chi lo desidera, sarà possibile acquistare il seguito di “Cosa fanno le mie piante quando non ci sono”: il nuovo romanzo inedito di Francesca Schaal Zucchiatti “Le mie piante e il segreto più grande”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SUL SITO DI HARMONIA MUNDI
Per la partecipazione in sede è obbligatoria la mascherina, igienizzazione delle mani all'ingresso e distanza di sicurezza.
Si entra uno alla volta. Il personale vi darà istruzioni dettagliate all'ingresso.

Francesca Schaal Zucchiatti - Dopo un’educazione cosmopolita fra soggiorni in Svizzera e in Inghilterra, una Laurea in Scienze Politiche Diritto Internazionale a Firenze – perché un lungo soggiorno in Mauritania e una grande passione per l’Africa le aveva acceso la speranza nelle ONG Internazionali! – Francesca Schaal lavora in Francia come giornalista e p.r., a Nizza e a Parigi, scrive pubblicazioni sull’immigrazione in Francia e dà corsi di formazione professionale. Spirito irrequieto, alla perenne ricerca di stimoli è insegnante e traduttrice presso il Centre de Langue et Culture italienne a Parigi dove si sposa e ha una figlia. Nel 1998 si trasferisce a Venezia dove finalmente si dedica alla passione dello scrivere. Dal 2000 pubblica Una dolce fine in Costa Azzurra (Editori Riuniti Milano) Una musica nella notte (2001 Premio Letterario Racconti di Donna (Sonzogno Ed.) In un posto qualunque all’ora indicata (Robin Biblioteca del Vascello Editore) Il problema del mese di aprile (Robin Biblioteca del Vascello Editore). Per guadagnarsi da vivere a Venezia lavora nel turismo creando una sua piccola società, ma la scrittura e lo studio della psicanalisi continuano ad essere il potente, ineluttabile richiamo, l’unica connessione possibile con un mondo invisibile che si manifesta sempre più prepotentemente nella sua vita. Nel 2014 pubblica in francese “La couleur de l’encre” (Mokeddem Editions Paris) tradotto per Morlacchi Ed. “Il colore dell’inchiostro” mentre la passione per l’arte, da sempre parte della sua formazione, la porta a organizzare Mostre di artisti contemporanei a Venezia, Ginevra e Roma, a curare cataloghi, testi critici e collaborazioni con varie riviste (tuttora con “Prometeo” Mondadori). La morte dei genitori a 8 anni d’intervallo la apre a fenomeni di medianità forse preesistenti ma improvvisamente molto forti. Incontri “non casuali” con terapeuti, sensitivi e Maestri, in Italia, in Asia e America Centrale la portano ad approfondire lo studio dei mistici, del “paranormale”, delle terapie olistiche, delle filosofie sulla reincarnazione, a praticare yoga e meditazione, mentre alcuni test la individuano come HPI (haut potentiel intellectuel) e la costringono ad affrontare il tema dell’ipersensibilità emozionale e intuitiva e dell’intelligenza emotiva. In Messico, dove risiede a lungo, approfondisce la conoscenza della cultura Maya e Tolteca dove i temi legati alla spiritualità e alla psicologia sono profondamente radicati al culto della Madre Terra e comincia a coltivare la passione per la vita segreta delle piante. Incontra brujos e curanderas nei villaggi più sperduti del Paese dove è ancora vivissima e predominante la cura spirituale e fisica attraverso il potere delle piante. “L’impressione – afferma – è di essere guidata su questa strada da tempi immemorabili, ma io non ero in ascolto.”